Teoria Musicale Jazz

Teoria Musicale Jazz (22)

Mercoledì, 02 Marzo 2022 16:32

ARRANGIATE(VI)!

Scritto da
UN MANUALE CHE VI GUIDERÀ ALLA SCOPERTA DEL FAVOLOSO MONDO DELL’ARRANGIAMENTO “Prima di metterci al lavoro su un brano dobbiamo riflettere, analizzarlo, spremerlo, distillarne il materiale melodico, armonico e ritmico fino ad intravedere la nostra strada per rileggerlo e dargli nuova vita. Proviamo a tradurre tutto questo in qualcosa di pratico e possibilmente efficace.” Così l’autore Massimo Morganti, per definire l’intento di questo manuale, denso di contenuti ma allo stesso tempo chiaro e molto pratico, che guiderà il lettore alla scoperta del favoloso mondo dell’arrangiamento.
Mercoledì, 02 Marzo 2022 16:27

TECNICHE DI RIARMONIZZAZIONE

Scritto da
Riarmonizzare una melodia significa darle nuovo colore cambiando il suo substrato armonico. Sia che tu scriva colonne sonore, diriga una band o un coro, o suoni il pianoforte o la chitarra in solo performance, qui troverai delle tecniche immediate e innovative per aggiornare il tuo repertorio e sviluppare nuovi entusiasmanti arrangiamenti. Un libro per approfondire le tecniche di riarmonizzazione studiando centinaia di esempi protetti da copyright, con sostituzioni semplici, approccio diatonico, aggiunta di accordi di dominante e sottodominante, Harmonic Displacement, interscambio modale, lavorando con linee di basso, turnaround, finali estesi e interludi modulanti, accordi di settima diminuita, voicing di accordi ibridi e altri modelli avanzati per dare alla tua musica un sound unico.
Giovedì, 20 Gennaio 2022 09:08

HOW TO COMP (CON AUDIO IN DOWNLOAD)

Scritto da
UNO STUDIO SULL’ACCOMPAGNAMENTO JAZZ Un metodo chiaro, completo e graduale per imparare come accompagnare un assolo jazz. Come seguito del testo di Hal Crook How to Improvise (ed. italiana Volontè & Co.), How to Comp offre spiegazioni precise, esercizi pratici, esempi musicali registrati, tre tracce di base e routine di pratica quotidiana. How to Comp presenta una grande quantità di materiale organizzato nello stesso modo che ha contribuito a rendere il precedente lavoro dell’autore “un importante contributo alla pedagogia jazz”. How to Comp è soprattutto per musicisti di strumenti armonici di livello da intermedio ad avanzato, es. pianoforte (tastiere), chitarra e vibrafono. Tuttavia anche batteristi, bassisti e strumentisti a fiato possono trarre beneficio da questo studio. In How to Comp l’autore esplora in profondità la natura e la sfida dell’accompagnamento jazz artistico e mette a fuoco un percorso diretto e sicuro verso la sua padronanza.
Giovedì, 20 Gennaio 2022 09:05

MANUALE DI STORIA DELLA POPULAR MUSIC E DEL JAZZ

Scritto da
Il presente volume nasce con un duplice intento: da una parte quello di offrire, allo studioso come all’amatore, una trattazione storica della popular music e del jazz non eminentemente nozionistica, dizionaristica o velleitariamente enciclopedica, opponendo a un approccio prettamente informativo la ricerca, l’indagine, l’analisi, l’esplorazione; dall’altra quello di fornire un utile supporto bibliografico a studenti e docenti di conservatori di musica e università. La storia che qui si racconta viene dunque a realizzarsi, secondo le iniziali intenzioni editoriali, senza mai prescindere da approfondimenti di vario genere (musicali, estetici, economici, sociali, tecnologici, politici, antropologici, ecc.), in un ampio respiro che, a perfetta metà strada tra lo studio accademico e l’appassionata lettura, tenta così di restituire una visione d’insieme della musica più fruita del nostro tempo.
IMPROVVISARE E COMPORRE CON LE SCALE SIMMETRICHE
Per tutti gli strumenti e per la voce
Un viaggio nel mondo delle possibilità di formare nuove scale basandosi sulla divisione dell’ottava in parti simmetriche, così come nelle relazioni esistenti fra la Melodia e l’Armonia. Nella storia della musica diversi compositori (fra cui Liszt, Stravinsky, Debussy) hanno esplorato e utilizzato le scale simmetriche nelle loro opere, ma esempi se ne possono trovare anche nelle antiche culture musicali etniche. Le scale simmetriche in seguito vennero e sono ancora utilizzate ampiamente dai musicisti Jazz e Pop. In questo metodo, l’autore affronta in modo sistematico tutti gli elementi che si possono estrarre dalle simmetrie presenti nelle scale in relazione agli accordi e di utilizzarli per poter comporre brani e creare frasi da inserire nell’improvvisazione.
Lunedì, 29 Novembre 2021 09:15

PRINCIPI DI IMPROVVISAZIONE

Scritto da
ANALISI ED APPLICAZIONE DEI MECCANISMI DINAMICI PER L’ORGANIZZAZIONE MELODICA NEL JAZZ

Obiettivo di questo metodo è guidare nella progressiva interiorizzazione delle basi del linguaggio jazzistico. Come in una grammatica, i vari elementi (approcci cromatici, doppi, articolazioni ecc.) vengono analizzati e messi in pratica attraverso specifici esercizi. Prima si imparerà a costruire linee solide basate sugli accordi per poi manipolarle, arricchirle ed articolarle in modi sempre diversi attraverso il progressivo inserimento di elementi grammaticali via via più complessi. Tutto ciò sui diversi tipi di dominante, sulle principali cellule armoniche, cadenze e sostituzioni. In definitiva, una guida estremamente approfondita su come assimilare ed utilizzare nella pratica i vari cromatismi, approcci, articolazioni e metodi derivanti dal bebop per la manipolazione di scale ed arpeggi. In questo manuale “gli elementi alla base dell’improvvisazione, come i diversi tipi di approcci, le interpolazioni, le variazioni melodiche, le scale bebop ecc. vengono analizzati e messi in pratica con una gran quantità di esercizi studiati apposta per permettere ad ognuno di trovare da se un proprio modo di articolare e sviluppare il linguaggio. Molto utili anche i capitoli integrativi dedicati all’armonia con diversi esercizi per fare pratica con vari tipi di cadenze e sostituzioni presenti nella maggior parte degli standard del jazz” (Fabio Zeppetella).
Mercoledì, 05 Maggio 2021 08:21

IMPROVVISAZIONE (con video online)

Scritto da
UN PERCORSO RAGIONATO PER LA PRATICA DELL’IMPROVVISAZIONE A TUTTI I LIVELLI - STRUMENTI IN SI BEMOLLE Un libro che parla, in modo chiaro e avvincente, di temi e tecniche utili ed efficaci per sviluppare un proprio percorso improvvisativo e trovare il proprio suono. Il linguaggio usato è quello jazz, ma i concetti valgono per l’improvvisazione in qualsiasi contesto musicale. I soli esemplificativi, costruiti esclusivamente con il materiale melodico, ritmico e armonico oggetto della discussione, sono disponibili in streaming sul portale dell’editore. La parte centrale del testo, che riguarda il ritmo, e la parte finale in cui si parla di sviluppo melodico, sono utilizzabili anche dai batteristi, che potranno sviluppare liberamente le idee sul set, usando i piatti per i suoni lunghi e le pelli per i suoni corti. Alcuni dei soli melodici esemplificativi sono stati registrati anche con la batteria e trascritti per una migliore comprensione.

Un libro che racchiude trent’anni di attività didattica, compositiva e concertistica dell’autore, che ha affinato un metodo
che permette agli studenti di penetrare nel mondo della jazz harmony con consapevolezza: un sistema estremamente
pratico, utile alla attività da strumentista-improvvisatore o arrangiatore-compositore. Il percorso proposto è iniziato
nel primo volume di quest’opera “Jazz Harmony - Le Basi della Teoria e dell’Armonia” (Volontè & Co., 2013). In
questo secondo volume si analizzano i principali collegamenti armonici in tonalità, dalle cadenze semplici a quelle
più articolate, fino ai turnaround: l’apprendimento del corretto moto delle parti sotteso a queste successioni è sempre
articolato con riferimento alla struttura del suono che è alla base del linguaggio musicale, quella degli armonici
naturali. Nell’ultimo capitolo si introduce un più libero approccio alla costruzione e al collegamento dei voicing.

Lunedì, 28 Maggio 2018 08:04

Inside the Standards - per strumentisti e cantanti

Scritto da

Un manuale frutto della trentennale esperienza didattica, nei corsi di Tecniche dell’Improvvisazione e di Musica d’Insieme, di uno dei più grandi contrabbassisti italiani.

Un libro “nuovo” perché “pensato da un musicista per i musicisti. Per chi vuole approfondire la musica e il linguaggio jazzistico in una formula originale e non consueta. Un prezioso libro che risulterà immancabile nella vostra libreria musicale” (Paolo Fresu).

This website uses cookies for its correct functioning. Privacy policy